Via Palazzina, 16, 35032, Arquà Petrarca (PD)


          I TEMPI DELLA POTATURA!

Ciao!

Vorrei dirvi qualche concetto fondamentale sulla potatura delle Lavande.

Anche qui c’è da dire che ogni specie si pota in modo diverso, ma quello di cui vorrei parlare oggi è il tempo per la potatura.

Molto spesso sento persone che potano le lavande in autunno, altre che le potano a luglio, altri a gennaio.

Il gelo delle ultime notti mi ha indotto a scrivere questo articolo per ricordare che le Lavande si potano non prima di Marzo e comunque quando pensiamo che le gelate notturne siano finite.

Indovinare con l’andamento delle temperature è sicuramente difficile, ma almeno ci proviamo!

Perché non potare in autunno?
Semplicemente perché tutta la parte aerea che andremo a togliere può fungere da riparo per la pianta durante i mesi freddi dell’inverno. Togliendo questa “coperta naturale” esponiamo la parte basale agli agenti atmosferici in modo molto più compromettente.

Perché non potare a Gennaio?
Perché la Lavanda è una pianta sempreverde, quindi nei suoi rami c’è sempre attività e  una certa quantità di parti liquide. Se andiamo a tagliare, nei momenti di gelo andremo a rovinare i vasi danneggiando la pianta.

Perché non a Luglio?
Perché è proprio in questo momento che la Lavanda, liberata dai fiori, si concentra nella crescita della parte fogliare e nello sviluppo di tutta la pianta. Potarla ora significa toglierle la possibilità di nutrirsi, rinforzarsi e crescere.

 

 

Procediamo allora alla potatura delle nostre lavande quando vediamo che iniziano ad emettere i primi rametti, nel caso delle Angustifolie, o quando le Ibride iniziano ad ingrossare i ciuffetti verdi sui rami nati lo scorso anno.

Al Lavandeto abbiamo potato solo da qualche giorno e ci aspettiamo una splendida fioritura!

Ma come si potano le singole specie?
Di questo parleremo nel prossimo blog!


Buona lavanda!
Cristina

Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere visualizzati.